Banca dati ricerca partner progetti europei




Iscriviti gratis alla Newsletter FC

giovedì 28 ottobre 2010

Contributi impianti sportivi in Veneto

Mappa contributi impianti sportivi
La Regione del Veneto riconosce il valore dello sport quale fattore per il benessere individuale e collettivo, per la qualità della vita, la coesione sociale, ecc.

A tal fine la regione promuove e sostiene la pratica delle attività sportive e ricreative da parte di tutti i cittadini, anche tramite incentivi, contributi e sostegni finanziari per le attività sportive e per gli impianti sportivi.
Il “Piano Triennale per lo Sport 2010-2012” che definisce indirizzi, obiettivi e finalità dell’azione regionale nel campo dello sport, trova concreta attuazione nei documenti di programmazione bandi annuali, che individuano in maniera dettagliata i criteri di finanziamento e le modalità di assegnazione dei contributi regionali.

Per quanto riguarda i contributi regionali per l’impiantistica sportiva, tra i soggetti beneficiari del bando regionale rientrano:
  • soggetti pubblici: comuni, province, comunità montane, consorzi tra enti locali, CONI, Federazione Sportive Nazionali (FSN), Rappresentanze regionali, Comitati provinciali FSN;
  • soggetti privati: Associazioni e Società sportive, Comitati Organizzatori, Enti morali e di culto, Enti di Promozione Sportiva, Rappresentanze Regionali/Comitati provinciali EPS.

Interventi finanziabili
Il bando regionale può finanziare la realizzazione, il completamento, il recupero di impianti sportivi allo scopo di potenziare ed allo stesso tempo sviluppare in maniera omogenea la dotazioni di strutture sportive su tutto il territorio della Regione.

In particolare sono ammissibili alle agevolazioni regionali, interventi per la realizzazione, l’ampliamento e miglioramento degli impianti sportivi e ricreativi (compresa l’impiantistica scolastica e l’adeguamento delle strutture sportive alle esigenze delle persone con disabilità).

Contributi regionali e massimali
La regione eroga contributi a fondo perduto nel limite del 50% delle spese ammissibili, con i seguenti massimali: per i soggetti pubblici fino a 500 mila euro; per i soggetti privati l’aiuto finanziario della Regione non può comunque essere superiore a 150 mila euro.

Il termine del bando 2010/2011 per la presentazione delle domande è scaduto il 26 aprile 2010. La pubblicazione del prossimo bando è prevista indicativamente per aprile/marzo 2011.

Forse ti potrebbe interessare anche il post "Mappa dei contributi regionali per gli impianti sportivi" in altre regioni.

Normativa di riferimento
Legge Regionale 12/93 “Norme in materia di sport e tempo libero”.
Legge Regionale 28/2006 “Azioni di intervento straordinario per l'impiantistica sportiva - Impianti di eccellenza”.

Informazioni: Sport