giovedì 14 ottobre 2010

Introduzione al Programma ENPI

Paesi partner ENPI
Nel quadro normativo della politica europea di vicinato, da gennaio 2007 è operativo lo Strumento Europeo di Vicinato e Partenariato (ENPI - European Neighbourhood and Partnership Instrument) che rappresenta il principale strumento finanziario di cooperazione con 17 Paesi partner (ENPI SUD: Algeria, Egitto, Israele, Giordania, Libano, Libia, Marocco, Palestina, Siria, Tunisia; ENPI EST: Armenia, Azerbaigian, Bielorussia, Georgia, Moldova, Ucraina e la Russia).

L’obiettivo generale del programma è quello di creare un’area di stabilità e prosperità e di buon vicinato, basata su valori condivisi, tra l’Unione Europea ed i Paesi vicini e di promuovere lo sviluppo ed una maggiore integrazione regionale ed economica attraverso la cooperazione in diversi settori.
A tal fine il programma ENPI finanzia, tra gli altri, interventi nei seguenti settori di cooperazione:
  • cooperazione politica: promuovere il dialogo e le riforme nel campo politico, consolidare e rafforzare le istituzioni e amministrazioni pubbliche, promuovere lo Stato di diritto, il rispetto dei diritti umani, la partecipazione della società civile e delle organizzazioni non governative, il dialogo multiculturale;
  • cooperazione economica: promuovere lo sviluppo economico, favorire lo sviluppo di un’economia di mercato, sostenere il settore privato ed in particolare le piccole e medie imprese, incentivare gli investimenti e gli scambi commerciali
  • cooperazione sociale: fornire sostengo alle politiche per l’integrazione, l’occupazione, la non discriminazione, la lotta alla povertà;
  • promuovere la cooperazione settoriale in campi di comune interesse, come l’ambiente, lo sviluppo sostenibile, energia, trasporti, telecomunicazioni, sanità, sicurezza alimentare, istruzione e formazione, ricerca e innovazione;
  • favorire la cooperazione per lo sviluppo locale e regionale, promozione della cooperazione e dell’integrazione regionale e subregionale (regioni Euro-Mediterranee e Regioni dell’Europa Orientale), compresa la cooperazione transfrontaliera alle frontiere esterne dell’UE;
  • sostenere la partecipazione dei Paesi partner ai programmi comunitari ed Agenzie dell’Unione Europea.
Stanziamenti
Il programma ENPI dispone di una dotazione finanziaria di quasi 12 milioni di euro per il settennio 2007-2013.

Per la maggior parte tali fondi europei soni destinati ai Programmi Paese (circa il 73%) ed ai programmi di cooperazione regionale (ENPI EST ed ENPI SUD, e Programmi Interregionali) per circa 827 milioni di euro.

Una delle novità del Programma ENPI è rappresentata dai programmi di cooperazione transfrontaliera (CBC Cross Border Cooperation: sono stati adottati 15 programmi che interessano le frontiere esterne dell’UE - frontiere marittime, terrestri e bacini marittimi - tra cui di interesse per l’Italia, il Programma Italia-Tunisia ed il Programma Mediterraneo) che prevedono stanziamenti per 277 milioni di euro, a cui si aggiungono i cofinanziamenti di pari entità del FESR Fondo Europeo di Sviluppo Regionale.

Inoltre, a sostengo della governance e promozione degli investimenti, nel quadro del programma ENPI sono stati introdotti due nuovi schemi di contributo con una dotazione di 400 milioni di euro per il 2007-2013: Governance Facility (che sostiene con fondi addizionali i Paesi partner impegnati nella realizzazione di programmi di riforma essenziali) e NIF Neighbourhood Investment Fund (finanzia progetti di comune interesse, specie nel settori dell’energia, ambiente e trasporti).

Vedi tabella ripartizione indicativa fondi ENPI per il periodo 2007-2010.

Banca dati ricerca partner progetti europei




Iscriviti gratis alla Newsletter FC