Banca dati ricerca partner progetti europei




Iscriviti gratis alla Newsletter FC

giovedì 18 novembre 2010

Contributi per l’impiantistica sportiva in Sardegna

La Regione Sardegna riconosce la funzione educativa e formativa dello sport oltre che un ruolo strategico per la promozione del territorio; pertanto, tramite il Piano Triennale 2010-2012, sostiene non solo la pratica e le attività sportive ma anche le strutture e l’impiantistica sportiva.

A partire dalla conoscenze dello stato dell’arte del settore sportivo regionale, tenuto conto delle criticità emerse negli anni scorsi e delle opportunità di sviluppo future, il Piano Triennale delinea una serie di linee di intervento e di priorità, comprese le indicazioni per l’impiantistica sportiva.

Contributi alle associazioni sportive per impianti sportivi di base.

Il contributo regionale sostiene la realizzazione di interventi di completamento, costruzione, ristrutturazione ed ampliamento di impianti sportivi di base con priorità per:

  • interventi di adeguamento delle strutture alle norme di sicurezza e/o alle norme federali;
  • lavori di completamento;
  • lavori di ristrutturazione;
  • lavori di ampliamento;
  • realizzazione di nuovi impianti;
  • impianti sportivi in aree pubbliche.
Spese ammissibili: spese tecniche di progettazione, direzione lavori, ecc.; costi delle opere; IVA; acquisto aree.

Possono beneficiare del contributo i seguenti soggetti:
  • società e associazioni sportive affiliate alle federazioni sportive nazionali e/o agli enti di promozione sportiva che operano in ambito regionale;
  • cooperative giovanili regolarmente costituite, che abbiano come fine quello di promuovere ed incentivare l’attività motoria e/o sportiva.
La regione concede contributi a fondo perduto fino al 50% delle spese ammissibili in percentuali differenziate a seconda degli importi degli investimenti (elevabile del 20% se l'impianto è localizzato su terreno pubblico).

I termini per la presentazione delle domande sono scaduti il 1° settembre 2010.

Inoltre il Piano triennale prevede inoltre le seguenti linee di intervento:
  • contributi a Unioni di Comuni e Comunità Montane per la realizzazione di impianti sportivi di interesse regionale;
  • contributi per la realizzazione di centri sportivi articolati sovra-comunali al fine di garantire una equilibrata distribuzione su tutto il territorio regionale di impianti sportivi polivalenti e destinati a bacini di utenza sovra-comunali.
Normativa di riferimento:
Legge Regionale 17/1999“Provvedimenti per lo sviluppo dello sport in Sardegna”

Vedi anche il post “Mappa dei contributi regionali per l’impiantistica sportiva”

Informazioni: Direzione generale dei beni culturali, informazione, spettacolo e sport