mercoledì 21 settembre 2011

Contributi comunitari per le “Vie Europee delle Cultura”

Vie Europee della Cultura
Questo bando dell’Unione Europea punta a sfruttare le opportunità di crescita e sviluppo connesse alle potenzialità del turismo culturale, che rappresenta una nicchia del mercato turistico in rapida e continua crescita.

L’obiettivo generale è quello di diversificare l’offerta turistica europea a partire dal patrimonio culturale condiviso; di promuovere l’integrazione del settore del turismo culturale, attraverso la creazione di sistemi turistici/reti delle imprese turistiche e/o dei prodotti turistici.
In particolare il bando comunitario persegue, tra gli altri, i seguenti obiettivi specifici:
  • rafforzare l’immagine dell’Europa come destinazione turistica di alta qualità, per i cittadini europei e dei Paesi terzi
  • rafforzare la cooperazione transnazionale in tema di turismo culturale
  • facilitare l’integrazione tra imprese, associazioni, ONG, reti che operano nel settore turistico e culturale
  • promuovere la creazione di reti e lo sviluppo di iniziative congiunte nel campo della Cultura e del Turismo
  • sfruttare le nuove tecnologie ICT per la valorizzazione e fruizione del patrimonio culturale ai fini turistici, quale volano per lo sviluppo locale
  • migliorare le capacità degli operatori e delle imprese turistiche nelle zone turistiche meno conosciute di intercettare la nuova domanda turistica
  • aumentare la visibilità dei prodotti turistici culturali a livello europeo
  • valorizzare il patrimonio culturale ai fini turistici
  • promuovere il turismo culturale come fattore dello sviluppo sostenibile, della cittadinanza europea e del dialogo interculturale.
Il bando finanzia iniziative volte a promuovere e dare la massima visibilità alle “Vie Europee della Cultura”. In particolare il bando potrà finanziare:
  • Campagne promozionali su media, TV
  • Sviluppo di tecnologie ed applicazioni innovative e ICT per la promozione e comunicazione, commercializzazione
  • Portali web per turisti/visitatori
  • Campagne di sensibilizzazione, eventi, fiere, festival, workshop e conferenze
  • Materiale promozionale/informativo
  • Accordi promozionali con agenzie turistiche, agenti di viaggio, compagnie aeree, operatori turistici, ecc.
Soggetti ammissibili: Enti pubblici Associazioni e/o organizzazioni responsabili della gestione delle Vie della Cultura Agenzie di viaggio, tour operator, Camere di Commercio, Associazioni di settore e simili ONG, enti ed organismi senza scopo di lucro, associazioni, fondazioni, soggetti pubblici o privati (con finalità statutarie simili alle finalità del bando) che operano nei seguenti ambiti: turismo, cultura, sviluppo rurale e regionale, ICT, comunicazione e promozione, organizzazione e gestione eventi, ecc.

Principali e caratteristiche delle iniziative ammissibili: la proposta progettuale dovrà coinvolgere almeno 2 “Vie Europee della Cultura” sullo stesso tema culturale e/o geograficamente contigue; ciascuna “Via della Cultura” dovrà avere una reale dimensione europea (essere transnazionale ed interessare almeno 3 Stati Membri). Il partenariato di progetto: almeno 4 partner da 4 Paesi differenti.

Contributi comunitari: fino al 75% delle spese ammissibili, con un massimale di 125 mila euro.
Stanziamenti: 500 mila (indicativamente potranno essere finanziati 4/5 progetti).
Scadenza: 7 ottobre 2011

Per informazioni sul bando e la modulistica Contributi comunitari per le “Vie Europee delle Cultura”

Banca dati ricerca partner progetti europei




Iscriviti gratis alla Newsletter FC