lunedì 10 giugno 2013

Bandi europei per le associazioni giovanili

Bandi europei Gioventù in Azione
L’Unione Europe nell’ambito del programma Gioventù in Azione (clicca sul link per leggere altri post del blog sul programma Gioventù in Azione), concede contributi a fondo perduto ad associazioni non profit che operano nel settore giovanile ed enti pubblici locali e regionali, per progetti rivolti ai giovani.

I bandi del 2013 (si tratta dell’ultima tornata di bandi per questo periodo di programmazione) sono rivolti in via prioritaria a finanziare progetto con i seguenti obiettivi specifici:
  • promuovere iniziative di sensibilizzazione sui diritti dei cittadini europei 
  • promuovere la crescita e lo sviluppo inclusivo 
  • promuovere la creatività, l’imprenditorialità e l’occupazione dei giovani 
  • promuovere comportamenti e stili di vita sani.
Nel dettaglio sono aperti in questo momento 3 bandi in scadenza a settembre.

Nello specifico il bando partenariati (Azione 4.6.) promuove i seguenti obiettivi specifici:
  • Incoraggiare il coinvolgimento degli enti pubblici regionali/locali o altre parti interessate che operano nel mondo dei giovani e dell’istruzione non formale 
  • Sostenere lo sviluppo delle competenze degli organismi che operano nel mondo dei giovani per aumentare le opportunità di istruzione non formale per i giovani e gli operatori del settore
  • Promuovere lo sviluppo di reti sostenibili, lo scambio di buone prassi, il riconoscimento dell’istruzione non formale.

Attività ammissibili
Iniziative integrate, che possono comprendere molteplici attività tra le seguenti:
  • scambi di giovani a livello transnazionale, volte a creare l’opportunità per gruppi di giovani provenienti da Stati diversi di incontrarsi, conoscersi e confrontarsi sulle differenti culture, tradizioni, stili di vita, valori, interessi; 
  • iniziative per i giovani a livello nazionale o transnazionale: creare occasioni per i giovani di partecipare attivamente alla vita sociale, essere creativi, di discutere delle proprie esigenze ed interessi, di realizzare iniziative a beneficio delle comunità locali, dell’ambiente, ecc 
  • servizio volontario europeo; 
  • formazione e creazione di reti: sostenere le organizzazioni giovanili in particolare per favorire lo scambio di esperienze, conoscenze e buone prassi, così come la creazione e lo sviluppo di reti, partenariati e progetti a lungo termine di elevate qualità.

Contributi
Fino al 50% delle spese con un massimale di 100 mila euro (per progetti di durata massima di due anni)

Scadenza : 5 settembre 2013

Il bando per la Formazione e creazione di reti tra organizzazioni giovanili (Azione 4.3) promuove la formazione degli operatori socio-educativi nelle organizzazioni giovanili lo scambio di conoscenze, competenze e buone prassi lo sviluppo di progetti di qualità, partenariati e reti durevoli.

Azioni ammissibili
  • Job shadowing: (affiancamento sul lavoro): breve soggiorno presso organizzazione straniera per scambio di esperienze 
  • Visite di fattibilità: incontri di breve durata con potenziali partner di progetti futuri 
  • Incontri di valutazione: organizzazione di incontri con i partner per la valutazione/follow up di progetti comuni
  • Visite di studio: programma di studio di breve periodo su temi specifici, visite e riunioni nei paesi partner
  • Costruzione di partenariati: evento organizzato per la ricerca partner e la preparazione dei progetti
  • Seminari: evento per scambio/discussione temi giovanili
  • Corsi di formazione: programmi di formazione specifici
  • Creazione di reti
Contributi
Per tutte le azioni, contributo a fondo perduto, calcolato a forfait: In percentuale dei costi effettivi (es. 70% spese di viaggio) Importi fissi unitari
Per la creazione di reti, Contributo a fondo perduto, nella misura massima del 50% delle spese ammissibili, con un massimale di 20 mila euro

Scadenza: 1° Ottobre 2013 (per progetto all’agenzia nazionale)

Il bando a sostengo della mobilità degli operatori giovanili (Azione 4.3) sostiene la mobilità e gli scambi tra operatori giovanili allo scopo di:
  • rafforzare le competenze e capacità delle organizzazioni giovanili e la creazioni di reti
  • offrire agli operatori giovanili l’opportunità di fare esperienza in un’associazioni in un altro paese migliorare le competenze professionali, linguistiche degli operatori giovanili 
  • promuovere lo scambio di esperienze 
  • contribuire a creare partenariati di qualità e duraturi tra organizzazioni giovanili europee.
Il bando finanzia la mobilità individuale di un massimo due operatori giovanili (dipendenti o volontari dell’associazione, con almeno due anni di esperienza) sulla base del principio di reciprocità (ovvero scambio reciproco di operatori tra le due organizzazioni).

Contributi a fondo perduto, contributo massimo 25 mila euro (a copertura delle spese di viaggio e soggiorno degli operatori in mobilità ).

Scadenza 10 settembre 2013

Per informazioni e modulistica clicca sul sito del programma Gioventù in Azione


Iscriviti gratis alla Newsletter FC