lunedì 4 novembre 2013

Fondi europei 2014-2020 per la cultura e settore audiovisivo

Europa Creativa: Il nuovo programma europeo per la cultura e l’audiovisivo


Europa Creativa è il nuovo programma quadro dell’Unione Europea a sostegno dei settori culturali e creativi, e del settore audiovisivo per il periodo 2014-2020, con una dotazione finanziaria di 1,293 miliardi di euro.

Il programma riunisce in un unico strumento i precedenti programmi (Cultura 2007, MEDIA, Media Mundus) allo scopo di semplificare le modalità attuative, migliorarne l’efficienza e l’efficacia, ottimizzare i risultati e l’impatto atteso.

Tra le novità introdotte dal nuovo programma da segnalare il nuovo strumento per facilitare l’accesso al credito da parte delle imprese ed organizzazioni che operano nei settori culturali e creativi.

Il programma è complementare ad altri programmi europei nel settore culturale, come ad esempio i fondi strutturali che erogano contributi per investimenti nella cultura e nei settori creativi, per interventi di tutela e restauro del patrimonio storico ed architettonico, per l’ammodernamento delle dotazioni infrastrutturali e dei servizi alla cultura, per la digitalizzazione, ecc.

Obiettivi generali
  • Tutelare, sviluppare e promuovere la diversità culturale e linguistica europea, tutelare e promuovere il patrimonio culturale dell’Europa, ed allo stesso tempo promuovere un senso di identità comune europeo tra i cittadini dell’Europa
  • Costruire e consolidare le capacità dei settori culturali e creativi europei al fine di promuovere la crescita intelligente, sostenibile ed inclusiva, di facilitare l’adeguamento ai cambiamenti economici e industriali, di sostenere la competitività dell’industria audiovisiva europea

Obiettivi specifici 
  • Rafforzare la capacità dei settori culturali e creativi ad operare a livello internazionale ed affrontare le nuove sfide, come la digitalizzazione
  • Promuovere e sostenere la circolazione e la mobilità trans-nazionale delle opere culturali e degli artisti europei (in particolare giovani e donne) allo scopo di raggiungere nuovi pubblici, migliorare la fruizione delle opere culturali in Europa da parte di giovani, minoranze, gruppi svantaggiati e persone disabili
  • Migliorare le capacità finanziarie delle imprese ed organizzazioni del settore culturale, con particolare attenzione alle piccole e medie imprese del settore culturale
  • Promuovere la cooperazione politica ed artistica nei settori culturali e creativi in materia di sviluppo, innovazione, creatività, accesso a nuovi pubblici, e nuovi modelli imprenditoriali.

Struttura del programma 
Il programma sarà articolato in due sotto-programmi specifici ed un azione trasversale:
  • Programma specifico Cultura, per i settori culturali e creativi (circa il 30% delle risorse stanziate) 

  • Programma specifico MEDIA, per il settore audiovisivo (55% della dotazione finanziaria) 

  • Azione trasversale, per tutti i settori (15% delle risorse).

Programma specifico Cultura 
Il programma specifico potrà finanziare progetti ed iniziative (senza scopo di lucro) ad elevato valore aggiunto europeo, in grado di contribuire a raggiungere gli obiettivi della strategia Europa 2020:
  • progetti di cooperazione trans-nazionale 
  • promozione delle piattaforme digitali
  • progetti di traduzione letteraria
  • miglioramento della rete e della cooperazione tra gli operatori del settore culturale

Programma specifico MEDIA
Il sotto- specifico MEDIA punta a facilitare e migliorare l’acquisizione di nuove capacità e competenze, compresa l’integrazione delle tecnologie digitali, da parte degli operatori professionali del settore. Il programma prevede misure di sostegno alle imprese di produzione audiovisive europee, in particolare produttori indipendenti, allo scopo di facilitare co-produzioni a livello europeo ed internazionale. Altre misure del programma puntano a: promuovere la distribuzione dei film a livello europeo, anche tramite piattaforme mobili, di video on-demand; promuovere la realizzazione di fiction, film e cartoni animati per bambini, documentari e cortometraggi, ecc.


Azione trasversale e garanzia
In tale ambito sarà avviata l’iniziativa sperimentale per facilitare l’accesso al credito da parte delle piccole e medie imprese culturali e creative e delle organizzazioni che operano nel settore culturale. 


Rientrano in questo ambito anche le seguenti misure ed iniziative: studio di fattibilità sul settore culturale e audiovisivo formazione degli operatori professionali del settore e promozione della cooperazione tra gli operatori culturali partecipazione dell’UE all’Osservatorio Europeo dell’Audiovisivo rete dei Desk Europa Creativa nei Paesi partecipanti al programma.
 
Iscriviti gratis alla Newsletter FC

Banca dati ricerca partner progetti europei




Iscriviti gratis alla Newsletter FC